Comitato Noi tutti migranti: "Con i migranti, contro le barbarie"

Posted: 25 Ottobre 2018
Categoria Iniziative

Le sottoscritte associazioni firmatarie aderiscono alla giornata di mobilitazione indetta a livello nazionale da associazioni e sindacati per sabato 27 ottobre, contro il razzismo e la xenofobia, per riaffermare principi di civiltà ed umanità e dare una risposta in nome dell’uguaglianza dei diritti e del rispetto della dignità di tutti.

Razzismo e xenofobia vengono ogni giorno instillati tra gli italiani del Nord e del Sud, e si diffondono nelle città e nelle periferie. Ogni giorno leggiamo di migranti insultati, picchiati, feriti da armi da fuoco, concentrati in centri invivibili. Si sono sdoganate e sono diventati “normali” le espressioni peggiori dell’animo umano: si urla ciò che fino a poco tempo fa ci saremmo vergognati a pensare.

Ma la reazione di molti all’attacco a Riace e la solidarietà manifestata al suo sindaco Mimmo Lucano, come la straordinaria sottoscrizione per permettere ai bambini, figli di stranieri, di accedere alla mensa e ai servizi di trasporto, negati dalla sindaca di Lodi, la manifestazione a Catania per richiedere lo sbarco dalla nave Diciotti e la grande partecipazione alla marcia Perugia Assisi sono segnali concreti che esiste ed è viva anche un’altra Italia.

Esiste una vasta area democratica, religiosa e laica, che ogni giorno è impegnata in aiuto dei migranti e in prima fila contro il razzismo e la xenofobia, su tutto il territorio nazionale e anche in quello lecchese, convinta che difendere i diritti dei migranti voglia dire difendere anche i propri. Infatti una volta passato il principio che l’altro è il nemico, più nessuno è al sicuro, perché ciascuno di noi è e può diventare in un momento qualunque della propria vita “un altro”, come tale uno non più tutelato e tutelabile.

Per queste ragioni invitiamo tutta la cittadinanza, italiani e stranieri, ad aderire all’appello e ad intervenire all’iniziativa organizzata per sabato 27 ottobre alle ore 17.30 a Lecco, presso Sala don Ticozzi, per dire che Lecco, medaglia d’argento della resistenza, non dimentica e non tradisce le sue lotte per riaffermare la democrazia, la dignità e l’uguaglianza tra gli uomini.

Aderiscono: Coordinamento “Noi tutti migranti” di Lecco: CGIL, CISL, UIL, ANOLF, ANPI, ARCI, Associazione Senegalesi di Lecco, Circolo Arci Lezioni al campo, Comunità di Via Gaggio, L’altra Via, Les Cultures, Mani tese, Pax Christi, Rete Radiè Resh, e: Ass. Il Gabbiano, Circolo Arci Spazio Condiviso, Tribunale Permanente dei popoli, QuiLeccoLibera. Elenco aperto ad ulteriori adesioni.

 

Scarica qui l’appello nazionale

Scarica qui il volantino

 

 

Condividi l'articolo!

Articoli simili