Filcams, pulizie in Asst. "La pazienza è la virtù dei forti: un deciso passo in avanti, dignità per chi lavora"

Posted: 24 Giugno 2020
Categoria Federazioni di categoria , FILCAMS , News Home

Dopo che, nel corso di alcuni colloqui avuti con la direzione del personale, FILCAMS, FISASCAT e UILTUCS avevano rappresentato un generale peggioramento del clima lavorativo nell’appalto, e rimarcato l’esigenza di dare un forte segnale “costruttivo” per migliorare le condizioni di lavoro di chi in questi mesi ha compiuto uno sforzo incredibile in condizioni quasi drammatiche nei presidi ospedalieri e sanitari del nostro territorio, oggi abbiamo registrato finalmente un risultato concreto, seppur non definitivo.

DUSSMANN, abbandonando un certo atteggiamento che aveva non poco reso difficile il dialogo inquesto periodo, ha infatti garantito il proprio impegno a procedere a un incremento degli orari contrattuali.

Non abbiamo ancora ottenuto il ripristino dei valori orari contrattuali precedenti al cambio d’appalto, ma abbiamo sul piatto 450 ore settimanali complessive aggiuntive, che portano la perdita subita da inizio di questo percorso tra il 5 e il 7 percento, quando era superiore al 30%. Facendo un esempio, una lavoratrice che aveva un contratto a 20 ore settimanale, che Dussmann aveva inizialmente assunto a 14 ore, potrebbe arrivare a un contratto a 19 ore.

Un deciso passo in avanti. Gli incrementi specifici e di dettaglio saranno oggetto di un confronto che avverrà nel mese di luglio, ove andrà a essere rivista anche l’organizzazione del lavoro per applicare questi nuovi orari contrattuali, che quindi potranno essere operativi da agosto o al massimo da settembre 2020.

Grazie alla nostra tenacia, alla serietà e alla responsabilità, nonché alla tanta pazienza dimostrata, FILCAMS, FISASCAT e UILTUCS possono dire oggi di aver raggiunto l’obiettivo auspicato di veder mantenuto l’impegno a addivenire a una seconda tranche di incrementi ore per tutti/e che ci era stata garantita.

Chiaramente il confronto non si esaurisce qui.

 

Filcams CGIL –Fisascat CISL –Uiltucs
Marco Paleari –Tina Coviello –Roberto Pennati

 

 

Condividi l'articolo!

Articoli simili