Fiom, approvata l’ipotesi di accordo aziendale alla Technoprobe

Posted: 1 Luglio 2019
Categoria Federazioni di categoria , FIOM , News

Il 1 luglio 2019 le lavoratrici e i lavoratori della Technoprobe, azienda di circa 400 dipendenti di Cernusco Lombardone, leader nel settore della microelettronica, hanno approvato l’ipotesi di accordo aziendale. La FIOM CGIL di Lecco (Antonio Guzzi) e la FIM CISL Monza Brianza Lecco (Lorena Silvani), esprimono soddisfazione per il consenso ottenuto che riflette l’apprezzamento per il lavoro fatto fino ad oggi.

Tra i punti più significativi dell’intesa si segnalano:
– Il consolidamento delle relazioni sindacali. Ad esempio, si prevede una procedura di confronto tra RSU e Azienda per i percorsi formativi ed incontri programmati per la salute e sicurezza e pari opportunità;
– In aggiunta di quanto previsto dalla legislazione verranno introdotte condizioni di miglior favore, per tutelare maggiormente le dipendenti vittime di violenza di genere;
– maggiorazioni sui turni elevate per il 1 ° e 2 ° turno al 30% e il 45 % per il notturno;
– Il Premio di risultato che potrà arrivare fino a un importo massimo di € 4200, legato ad obiettivi di produttività, redditività, qualità ed efficienza.

La pratica e l’estensione della Contrattazione Aziendale rimane obiettivo primario per la FIOM CGIL e la FIM CISL allo scopo di migliorare le condizioni normative ed economiche dei lavoratori e delle lavoratrici.

 

 

Condividi l'articolo!

Articoli simili