No alle zone rosse di Calolziocorte. La Cgil Lecco in prima linea al presidio

Posted: 27 Aprile 2019
Categoria Iniziative

La Cgil Lecco ha partecipato, in prima linea, al presidio contro le zone rosse a Calolziocorte. Durante la manifestazione è stato chiesto all’Amministrazione comunale di revocare il “Regolamento per i Centri di Accoglienza” che istituisce limitazioni, distanze e luoghi sensibili per la dimora dei richiedenti asilo politico e che di fatto afferma una ghettizzazione inaccettabile ed ingiustificabile nei confronti di queste persone.

Anche per questo sono stati affissi striscioni in cui si chiede di affrontare i problemi veri, come il lavoro, la corruzione, l’evasione fiscale, il costo della vita e i servizi per tutti.

La mobilitazione proseguirà per affermare i diritti di tutte le persone.

 

Qui l’ordine del giorno votato all’unanimità dal direttivo della Camera del lavoro lecchese

 

 

 

 

Condividi l'articolo!

Articoli simili