Fiom, Finder Pompe: la situazione attuale

Posted: 24 Luglio 2019
Categoria Federazioni di categoria , FIOM , News

L’incontro programmato e concordato tra le parti per oggi 24/07/2019 dove si sarebbero dovuti affrontare i problemi relativi all’attivazione della procedura di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria e alla gestione dei 30 esuberi che la Direzione Aturia ha denunciato negli incontri precedenti, purtroppo non si è svolto. Il motivo è imputabile alla volontà aziendale di modificare il luogo, precedentemente condiviso tra le parti, per ragioni organizzative e logistiche ritenute da parte nostra generiche e poco chiare. La verità è che i lavoratori avevano deciso di proclamare 4 ore di sciopero con presidio esterno all’azienda a sostegno delle richieste sindacali. Riteniamo grave che l’azienda utilizzando un atteggiamento prevaricatore ed unilaterale, sostenuto da Confindustria abbia di fatto spostato a poche ore dell’incontro la sede a 25 chilometri di distanza rendendo impossibile la nostra partecipazione e quella dei lavoratori. Inoltre si fa presente che negli ultimi 5 anni non ci sono mai stati problemi logistici e organizzativi in quanto tutti gli incontri precedenti, si sono svolti in sede aziendale Via Bergamo,65 a Merate.

Domani 25/07/2019 come da convocazione ci sarà l’incontro istituzionale presso l’Ente regionale Polis, ma visto quanto è successo oggi non si riscontra una volontà aziendale nell’individuare soluzioni condivise ai problemi aperti. La mobilitazione dei lavoratori continuerà con iniziative che saranno programmate nell’assemblea sindacale di vernerdì 26/07/2019.

Riteniamo infine inaccettabile che di fronte a un futuro incerto per 95 persone e le loro famiglie l’azienda si muova in modo così irresponsabile.

Fiom Cgil
Fim Cisl
Rsu

 

 

Condividi l'articolo!

Articoli simili