I Luf incantano Lecco. Primo maggio di festa e riflessione in piazza Cermenati

Posted: 1 Maggio 2018
Categoria In evidenza , Iniziative

Finalmente la pioggia dà tregua al Primo maggio. Così I Luf danno spettacolo sul palco di piazza Cermenati nell’iniziativa organizzata da Cgil, Cisl e Uil. Centinaia di persone hanno affollato l’area per ascoltare il folk camuno di Dario Canossi e soci. Ma anche per ribadire che la sicurezza sul lavoro deve essere una priorità assoluta.

“Giustissimo dedicare questo giorno a un tema così importante – spiega Wolfango Pirelli, segretario generale Cgil Lecco -. Bisogna evitare di spendere male le risorse per la formazione, ma servono anche i controlli. A livello regionale, lo scorso anno, sono state controllate solamente 29mila imprese su 560mila. Ci vogliono più ispettori”. Il sindacalista ricorda anche l’altro tema fondamentale: “Siamo impegnati nella lotta alla precarietà, perché è sinonimo di ricattabilità. A Lecco ogni quattro assunti solo uno è a tempo indeterminato”.

L’assessore al Lavoro del Comune di Lecco Riccardo Mariani ricorda l’articolo 1 della Costituzione: “Il lavoro non è una cosa astratta. La nostra Repubblica è fondata sul lavoro, non sul capitale”.

Alle 14.30 i rappresentati dei sindacati, insieme all’Anmil-Associazione nazionale mutilati e invalidi sul lavoro, hanno commemorato i Caduti al monumento in Largo Caleotto. Poi è stato il momento della festa in piazza, con i migranti di Musiche dal campo che hanno aperto il concerto dei lupi camuni.

Foto e video sulla pagina Facebook della Cgil Lecco

 

 

 

Condividi l'articolo!

Articoli simili