Forum Salute Mentale, La 180 compie 40 anni. "Oggi l'Italia è un Paese migliore"

Posted: 16 Maggio 2018
Categoria Iniziative

Un evento per celebrare i quarant’anni della Legge 180. Il 13 marzo 1978 fu approvata dal Parlamento quella conosciuta da tutti come Legge Basaglia, che prende il nome dello psichiatra Franco Basaglia che si batté per la sua redazione. Così il Forum salute mentale di Lecco ha organizzato un aperitivo alla pizzeria Fiore – Cucina in libertà nel pomeriggio di mercoledì.

“Quella legge ha reso l’Italia un paese migliore – afferma Guerrino Donegà, portavoce del Forum –. L’Oms ha affermato che portò alla chiusura dei manicomi e restituì i diritti civili ai malati segregati in quelle strutture. Se Basaglia non ci avesse creduto fino in fondo ora avremmo ancora centri di segregazione come in molti altri Stati. Parlare di chiusura di manicomi in questo territorio significa ricordare il San Martino di Como e i suoi 40mila pazienti. Non possiamo nemmeno dimenticare l’immagine del Cps in via Ghislanzoni a Lecco, una struttura fatiscente e deprimente. Ora finalmente verrà trasferito in via Tubi”.

Enrico Frisone, direttore socio sanitario dell’Asst di Lecco ha spiegato che “questa legge fa invidia a tutto il mondo perché è la più rispettosa”. Antonio Lora, direttore del dipartimento di Salute mentale e dipendenze all’Asst racconta invece di come sia cambiata la società in questi quarant’anni. “Oggi seguiamo il doppio delle persone rispetto agli anni ’80 – afferma -. Ora i disagi non sono più solo di salute mentale, ma sono causati anche dalle dipendenze da sostanze. Inoltre una donna incinta su dieci ha problemi depressivi. In generale oggi dobbiamo cercare di andare incontro alle persone quando hanno i primi sintomi”.

Thomas Emmenegger, psichiatra nonché responsabile di Olinda e di Fiore ha ricordato di come “dal 1978 ci sono stati molti cambiamenti perché questa è una legge lungimirante”. Anche Riccardo Mariani, assessore ai Servizi sociali, sottolinea come “chiunque può cadere nel disagio, avere problemi e quindi deve essere curato”.

Durante l’evento si sono esibiti i giovani musicisti del liceo Grassi di Lecco, mentre Giusy Vassena di Teatro Invito ha declamato poesie di Alda Merini.

 

 

Condividi l'articolo!

Articoli simili