Maggi catene, Fiom: "Impegno dell'azienda a modificare il concordato"

Posted: 14 Marzo 2019
Categoria Federazioni di categoria , FIOM , News , News Home

Incontro tra Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm Uil, nella sede di Confindustria a Lecco, con i vertici della Maggi catene. Per i metalmeccanici della Cgil ha partecipato il segretario generale provinciale Maurizio Oreggia e la sindacalista Elena Rossi. Il rischio principale per i 53 lavoratori dell’azienda di Olginate è quello di perdere parte del Tfr destinato ai fondi pensionistici. Rischio che i sindacalisti vogliono scongiurare.

“Siamo riusciti a far mettere per iscritto l’impegno dell’azienda per modificare il concordato ad un tavolo istituzionale, quale è Confindustria Lecco Sondrio – afferma Oreggia –. Il prossimo 26 marzo è previsto un incontro specifico con la presenza dei consulenti aziendali, per un aggiornamento volto a verificare l’impegno assunto di modifica della classe dei crediti maturati dai lavoratori”.

 

 

Condividi l'articolo!

Articoli simili